Hootsuite e la comunicazione digitale a scuola 1

Hootsuite e la comunicazione digitale sui banchi di scuola

Blog   /   Social

Hootsuite Ambassador da pochi mesi, Hootsuite lover da parecchi anni, Erik Senesi è un professionista giovane, in gamba, dinamico e creativo. Appassionato di tecnologia, web e social network, lavora a Como come consulente di Digital Marketing e ogni giorno aiuta imprese e professionisti a promuoversi e comunicare in maniera efficace e persuasiva online. “La mia mission è digitalizzare le imprese per facilitare la loro crescita e il loro lavoro, e per far sì che il web sia un compagno di viaggio utile e non un peso da affrontare ogni giorno.”

Il digital: da passione a professione

Hootsuite e la comunicazione digitale a scuola 2Un obiettivo nato per gioco con la fondazione del brand I’m a Lemon Fan insieme al suo socio Davide Abagnale, e diventato presto professione. “Volevamo realizzare qualcosa a costo zero e farlo diventare virale, così abbiamo creato delle grafiche con un limone, da personalizzare in base all’utente. L’idea è piaciuta tanto che sono seguiti un programma radio, un format di party che ha girato tutta l’Italia e una linea di T-shirt. Piano piano, però, l’esigenza di promuovere la mia attività ha lasciato il passo al desiderio di aiutare anche le piccole e medie imprese locali a comprendere l’importanza di essere online, ed esserci bene. Da qui la nascita della sua web agency ComoComunica che nel 2015 ha fatto eleggere il Calcio Como la squadra più social d’Italia da Sky Sport e dalla Gazzetta dello sport.

Oggi la sua intraprendenza l’ha portato a proporre un progetto innovativo in una delle scuole più in voga del comasco: l’I.S.I.S. Paolo Carcano di Como, conosciuto anche come Setificio. Il progetto, approvato con entusiasmo dal Collegio dei docenti, nasce da una domanda: “Ma perché non viene insegnato il digital a scuola?”. Hootsuite, da sempre impegnato nell’educazione di professionisti e aziende con strumenti quali Podium e Hootsuite University, gli ha voluto dare una mano. Da qui l’idea di riportare Hootsuite sui banchi di scuola.

Il digital a scuola: Hootsuite a primo banco

Il corso sperimentale su Personal Branding e Comunicazione Digitale si è tenuto dal 7 aprile al 15 aprile e ha visto protagoniste le classi quinte superiori del corso di grafica e comunicazione, già impegnate in progetti scuola-lavoro e incontri con le aziende.

“Dopo la maturità alcuni dei ragazzi andranno all’Università, altri cercheranno lavoro in aziende e agenzie di comunicazione. Per loro è dunque fondamentale acquisire le competenze necessarie a promuovere se stessi online, ma soprattutto conoscere gli strumenti più utili ad una gestione professionale quotidiana di web e social network. Ecco perché l’idea di collaborare con Hootsuite e con Marianna Guglielmino, Social Media Coach per l’Italia in collegamento dall’ufficio di Londra: per presentare loro il gufo e le potenzialità della piattaforma, da sempre mia compagna di viaggio.”  

Hootsuite e la comunicazione digitale a scuola 5

La reazione dei ragazzi

“Come mi devo comportare? Devo cancellare i post pubblicati in passato?” Questa una delle prime domande dei 25 studenti quando Erik ha mostrato loro come aziende e professionisti di tutto il mondo utilizzano i social per promuovere il proprio lavoro, i propri prodotti e i propri servizi.

“I ragazzi erano stupiti e perplessi: non pensavano che si potesse fare un uso professionale dei social network, ma quello che li ha scossi maggiormente è stato scoprire che tutto quello che viene postato rimane online e potrebbe fare capolino in qualsiasi momento, anche in futuro.”

 

Erik, che si occupa di formazione anche per l’organizzazione di categoria FIMAA Como, è abituato a parlare di digital, ma di solito si rivolge ad un pubblico di professionisti tra i 30 e i 40 anni. Quando gli chiediamo quali differenze ha riscontrato, ci risponde: “La percezione è completamente differente. Mentre gli adulti imparano ad utilizzare i social per integrarli all’interno della propria strategia commerciale, i ragazzi li usano principalmente per rimanere in contatto con i propri amici. Spesso non sono consapevoli del fatto che quello che postano potrebbe avere delle conseguenze, ecco perché è importante che prendano coscienza di quello che fanno e pubblicano online”.

Social network preferiti?

Snapchat, Instagram e Facebook. LinkedIn non pervenuto. “Solo 3 su 25 l’avevano sentito nominare, invece è uno dei social network sui cui dovranno puntare di più per presentarsi al mondo del lavoro con le carte in regola. Per questo abbiamo dedicato un’intera giornata a creare il proprio profilo online, al fine di mettere in luce le competenze acquisite a scuola e i talenti peculiari di ciascuno di loro.”

 

Hootsuite e la comunicazione digitale a scuola 4
                 A proposito, ci segui già su Snapchat?

I docenti

Digital device generazionale: come hanno reagito i docenti in compresenza? “I docenti erano curiosi e affascinati. Alcuni di loro hanno scoperto questi nuovi strumenti insieme ai propri studenti e hanno partecipato attivamente con domande davvero interessanti, come quella sulla possibilità di utilizzare Whatsapp, strumento che utilizzano quotidianamente, come mezzo per fare Personal Branding.”

E Hootsuite?

Hootsuite ha riscontrato un enorme successo, in particolare funzioni quali la ricerca geolocalizzata dei post, dei tweet e delle foto pubblicate sui social. ci racconta Erik. “Tutti i ragazzi hanno aperto un account gratuito, hanno collegato i propri social network e hanno compreso l’importanza di pubblicare con costanza e fare ricerche per inserirsi nelle conversazioni, stringere nuove relazioni e interagire con potenziali clienti o datori di lavoro. Hootsuite potrà aiutarli anche in futuro, quando dovranno misurare i risultati ottenuti grazie alla propria attività sui social.”

Hootsuite e la comunicazione digitale a scuola 1

Insomma, Hootsuite e l’intero progetto hanno fatto colpo, tanto che altre scuole hanno richiesto la docenza di Erik e si stanno aprendo all’insegnamento dei social a scuola. Un grande successo, dunque, che lo rende un pioniere dell’educazione digitale, oltre che un perfetto Ambassador di Hootsuite.

“Sono convinto, per esperienza personale, che utilizzando al meglio il web e i social network si possa creare una via privilegiata verso grandi opportunità, come avere più clienti o posizionare i propri prodotti, e che la tecnologia e il progresso non siano nemici della quotidianità ma alleati utili a raggiungere i propri obiettivi. Formando i professionisti della comunicazione di domani spero di dare il mio contributo a cambiare il modo in cui le aziende comunicano online.”

 

Noi di Hootsuite non potremmo essere più d’accordo con lui.


Vuoi imparare a fare ricerche personalizzate per trovare clienti e influencers online con Hootsuite? 

Segui i webinar gratuiti in italiano

Oppure contattami su Twitter per una sessione di formazione personalizzata su Hootsuite: sarò felice di aiutarti ad ottenere il massimo sui social media.