instagram live video
Fonte: Instagram blog

Instagram live video e notifiche su screenshot: la guida completa

Instagram live video. Ora è possibile condividere – e quindi vedere – video in real time, “ancora più temporanei” delle Storie a cui siamo abituati. Si tratta di video, infatti, che scompaiono al termine della diretta.

Come funzionano gli Instagram live video?

Per realizzare video live basta andare sulla fotocamera di Instagram Stories e cliccare sulla funzione “Inizia video live”.

instagram live video
Fonte: Instagram blog

È possibile realizzare video della durata massima di un’ora, e non appena si inizierà la diretta i nostri follower riceveranno una notifica, nel caso fossero interessati a seguirci (in realtà non tutti i nostri follower, ma solo quelli più stretti che hanno mostrato particolare interesse verso i video live).

Inoltre, quando realizzeremo un live comparirà la scritta “Live” sotto la nostra foto profilo nella barra delle Storie (in alto, nella home), e anche in Esplora saranno visibili le Storie in diretta, in particolare attraverso la selezione “Top Live”.

instagram live video
Fonte: Instagram blog

Per rendere tutto ancora più divertente e interattivo, durante il live si può anche commentare e mettere (finalmente) like. Anzi, più like, sempre sotto forma di cuori. Anche chi sta realizzando la diretta può mandare messaggi o fissarne uno sul video per tutta la sua durata.

instagram live video
Fonte: Instagram blog

I video live sono ormai il formato che sta spopolando su tutti i social – primo fra tutti Facebook – e c’è da aspettarsi che questo cambiamento contribuirà alla crescita esponenziale degli ormai 300 milioni di utenti che ogni giorno utilizzano le Storie di Instagram. Gli aggiornamenti delle Storie, d’altra parte, non sono finiti…

Arrivano anche i contenuti temporanei nei DM (e le notifiche sugli screenshot)

Accanto agli Instagram live video, abbiamo ora anche foto e video temporanei per gruppi nei direct messages, ossia nei messaggi privati.

I DM di Instagram non hanno mai riscosso tantissimo successo sin dalla nascita del social, ma dallo scorso anno c’è stata una crescita esponenziale nel loro utilizzo: da 80 a 300 milioni di utenti al mese. 

Cosa è cambiato? I DM rimangono sostanzialmente gli stessi, ma con un’opzione in più per condividere i contenuti: si scatta una foto o si realizza un video in Storie, si invia tramite l’icona con la freccia a un gruppo esistente o nuovo di amici, e il contenuto scomparirà dalla loro posta subito dopo essere stato visualizzato (si può visualizzare e mandare in replay solo una volta). Attenzione: l’utente che ha mandato il contenuto potrà vedere chi lo manda il replay o ne fa uno screenshot (un po’ come su Snapchat).

Una precisazione. Visto che è circolata in rete un po’ di confusione (e a sua volta allarmismo) sul tema screenshot, è bene specificare che è possibile sapere se qualcuno fa uno screenshot di un nostro contenuto solo per le Storie mandate nei messaggi privati: quindi solo sui contenuti temporanei mandati in chat, non per le foto (o i video) normalmente pubblicati nei nostri profili in modo permanente.

Sia che l’account sia pubblico o privato, è possibile inviare contenuti temporanei in direct solo ai propri follower. Come si fa? Si accede alla inbox dall’icona a forma di aeroplanino di carta, nell’angolino in alto a destra, e si potranno vedere i contenuti temporanei in alto, evidenziati in blu.

instagram live video
Fonte: TechCrunch

Per il momento, sul versante Stories è tutto. Quale sarà la prossima novità di Instagram?

Vuoi gestire i tuoi social da un’unica piattaforma, analizzare e migliorare le tue performance e collaborare in team? Scopri Hootsuite!

Provalo gratis