Un contest su Instagram è un’ottima strategia per aiutare il tuo brand a farsi notare su una piattaforma che conta oltre un miliardo di utenti. Iniziative quali concorsi e premi possono contribuire ad accrescere l’engagement e fare in modo che i tuoi contenuti non vengano ignorati dall’algoritmo di Instagram.

Prima di buttarsi a capofitto nel lancio di un contest, però, è bene informarsi su alcuni aspetti importanti, sia a livello operativo che strategico.

Tipologie di contest su Instagram

Dopo esserti “messo in regola con le regole” per i contest su Instagram, decidi il tipo di contest più adatto al tuo brand e gli obiettivi che ti proponi di raggiungere. Ecco alcune opzioni.

Metti like e commenti per vincere

Si tratta dell’idea di contest su Instagram più comune e anche quella che prevede la modalità di partecipazione più facile, specie nei casi in cui basta solo su un like. Questo tipo di contest è anche facile da moderare, in quanto non richiede il monitoraggio di hashtag o la gestione delle partecipazioni.

Ecco un esempio: il brand di intimo Cosabella lancia un contest settimanale sulla propria pagina Instagram, in cui solitamente viene chiesto agli utenti di aggiungere un like al post in questione o di seguire la pagina, nonché di pubblicare commenti legati al tema rappresentato.

Bisogna dire che la facilità di partecipazione a questi concorsi può costituire una sfida per i marketer. Se l’iniziativa è usata come tecnica di generazione di lead, probabilmente riuscirai nell’intento di attirare l’attenzione di un gran numero di utenti, ma la qualità dei lead potrebbe essere discutibile, specie se per partecipare basta un semplice like.

Chiedere di pubblicare commenti direttamente legati alla foto, come nell’esempio di Cosabella, ti aiuterà però a fare in modo che gli utenti acquisiscano qualche informazione sul tuo brand, con l’ulteriore vantaggio di scoraggiare coloro che passano in rassegna i profili Instagram solo per trovare concorsi a cui partecipare.

Crea la didascalia

Abbiamo tutti un po’ voglia di mettere in mostra il nostro senso dell’umorismo. I contest incentrati sulla creazione di didascalie permettono agli utenti di dare libero sfogo alla propria vena creativa e dimostrare la fedeltà al brand.

Tutto ciò che ti serve è un’immagine interessante o insolita da condividere sulla tua pagina per chiedere ai follower di specificare nei commenti le didascalie che reputano adatte.

La squadra di hockey Sudbury Wolves OHL ha fatto ricorso a questa strategia per stimolare l’entusiasmo dei tifosi in vista della prima partita della stagione, offrendo l’opportunità di vincere due biglietti per l’incontro inaugurale all’autore della didascalia migliore.

Tagga un amico

I contest del tipo “tagga un amico” possono essere un ottimo modo per attirare l’attenzione di persone che non conoscono il tuo brand o che non seguono il tuo brand su Instagram. L’idea è semplice: basta chiedere agli utenti di taggare un amico nei commenti per avere l’opportunità di aggiudicarsi il premio in palio.

Le persone taggate riceveranno una notifica e probabilmente decideranno di cliccarvi sopra per visualizzare il post in questione e, chissà, magari finiranno anche per seguire il profilo.

L’ateneo canadese St. Francis Xavier University ha chiesto agli studenti di taggare tre amici per avere l’opportunità di vincere un anticipo di 200 dollari da usare per l’acquisto del prestigioso anello con l’emblema dell’università. L’iniziativa ha attirato ben 350 partecipanti, con il risultato di promuovere l’account “X-Ring Store” presso almeno un migliaio di studenti. Un risultato davvero notevole per una account che conta meno di 1.000 follower.

Quiz o contest di abilità

Questo tipo di iniziativa ha il potenziale di incrementare awareness e reputation di un brand: gli utenti partecipano rispondendo a domande per dimostrare quanto conoscono i tuoi prodotti o servizi. È possibile anche porre domande più generali su un tema correlato al brand; ad esempio, un’azienda che opera nel settore del turismo potrebbe fare domande sulle aree per cui sono disponibili offerte o pacchetti vacanza, invece di incentrare il quiz sui prodotti stessi.

Utilizzando questa tecnica, gli utenti che non conoscono bene il tuo brand saranno incentivati a ricercare le risposte e finiranno per acquisire indirettamente maggiori informazioni sulla tua azienda.

Un altro stratagemma efficace consiste nel chiedere ai follower di mettere alla prova abilità specifiche associate al tuo brand o prodotto, specie se la tua offerta di prodotti o risorse è finalizzata allo sviluppo delle medesime competenze. La partecipazione al contest su Instagram può quindi servire ad attestare l’efficacia dei tuoi prodotti.

BeatJunkies.TV condivide regolarmente una serie di sfide sulla propria pagina Instagram con l’obiettivo di spingere i follower a mostrare al mondo il loro talento di DJ. In palio c’è l’opportunità di vincere un mese di abbonamento al servizio e il premio viene assegnato all’utente dimostratosi più “capace”. Al momento di annunciare il nome del fortunato vincitore, viene sempre condiviso il motivo della decisione.

I video ottengono sistematicamente migliaia di visualizzazioni.

User-generated content

Un concorso su Instagram è un ottimo modo per chiedere ai follower di creare contenuti ad hoc da condividere su tutte le tue piattaforme. Assicurati però di specificare nei termini e condizioni che ti riservi il diritto di riutilizzare le immagini e i contenuti inviati dagli utenti.

Potresti chiedere ai follower di pubblicare video o immagini che li ritraggano mentre usano il tuo prodotto, di condividere storie che raccontino l’impatto del prodotto o servizio sulla propria vita o anche solo di pubblicare immagini correlate al prodotto o servizio in questione (ad esempio, fotografie che li ritraggono durante una corsa per aziende di abbigliamento sportivo oppure immagini scattate durante i loro viaggi per brand che operano nel settore travel).

La piattaforma per freelancer Upwork ha chiesto ai follower di condividere le loro storie di successo utilizzando l’hashtag #UpworkSuccess, mettendo in palio una carta di credito Visa con importo precaricato di 1.000 dollari.

I partecipanti hanno fornito ad Upwork un’ottima fonte di user-generated content, promuovendo l’efficacia del servizio e l’impatto positivo generato sulle proprie vite. Questo tipo di pubblicità può rivelarsi molto più efficace di costose campagne confezionate su misura.

 

View this post on Instagram

 

#Repost @unartistiq ・・・ Well, I have been in Upwork long before it changed it’s name to Upwork (before it was oDesk). At first, I have been doing freelancing as a part time job but the time came and I was let go from the company I was in and it was a lot of struggle. It was dark times, but I kept on pushing and decided to work full time in Upwork. Slowly but surely I had taken small jobs here and there. Until I have been recognized by my clients and they kept on coming back to me and reviews have been awesome which helped me a lot to get more projects done. Since then, this has been my full time job. Now, I’m married and have 2 kids and still working as a freelancer, this has helped me tons since I can work and also take care of my kids at the same time. So this for me is my #UpworkSuccess story. Freelancing in Upwork has helped me in so many ways. So thank you! ???? @upworkinc #freelance #workfromhome #graphicdesign #upworkfreelancer

A post shared by Upwork (@upworkinc) on

Storie di Instagram

Non trascurare le Storie di Instagram quando rifletti sul modo migliore per organizzare il tuo contest! Le Storie ti offrono l’opportunità di lanciare concorsi della durata di 24 ore, mediante la funzione “domande” per raccogliere le partecipazioni. È importante però elaborare un quesito accattivante per massimizzare il coinvolgimento di chi legge.

È possibile anche creare contest con durata superiore alle 24 ore utilizzando gli ads nelle Storie.

La casa automobilistica Opel ha utilizzato il formato carosello per incoraggiare gli utenti a partecipare ad un quiz che rivela il modello di Opel ADAM più adatto alla loro personalità.

In sole due settimane, il numero di partecipanti ha toccato quota 1.800.

Caccia al tesoro

Una caccia al tesoro può essere un modo divertente per spingere la community di Instagram ad interagire con il tuo brand. Puoi utilizzare il tuo feed per fornire ai follower gli indizi indispensabili per scovare il premio nascosto o magari assegnare attività fotografiche che gli utenti saranno chiamati a completare e condividere nei rispettivi feed o nelle Storie.

DevMountain, centro di formazione di Dallas specializzato in tecniche di programmazione, ha elaborato un approccio interessante alla tradizionale caccia al tesoro, chiedendo ai follower di catturare immagini del campus da Google Street View in cui erano stati nascosti dei giocattoli. I partecipanti potevano, quindi, condividere le immagini tramite DM o pubblicarle direttamente su Instagram o nelle Storie.

Una strategia sicuramente efficace per spingere la gente ad esplorare il campus DevMountain.

Come pianificare un concorso su Instagram

Stabilisci obiettivi chiari

Definire con esattezza i risultati che intendi ottenere dal tuo contest è il primo passo da compiere. Desideri promuovere il tuo account a nuovi potenziali contatti? Vuoi accrescere il numero di follower su Instagram o acquisire una libreria di user-generated content da condividere successivamente? O magari ottenere maggiori informazioni sui clienti che usano i tuoi prodotti?

La risposta a queste domande ti aiuterà a stabilire qual è il tipo di contest più adatto a te, oltre a permetterti di misurare i risultati.

Proprio come avviene per gli obiettivi legati a ogni altra strategia di marketing, anche quelli relativi al tuo concorso Instagram dovrebbero essere S.M.A.R.T., ovvero Specific (specifici), Measurable (misurabili), Attainable (realistici), Relevant (pertinenti) e Timely (delimitati nel tempo).

Pianifica i dettagli

Dopo aver stabilito obiettivi chiavi e misurabili, è importante stabilire un piano che consenta di raggiungerli.

  • Quale azione desideri far compiere ai partecipanti? Una volta trovata una risposta, prendi nota brevemente delle modalità di partecipazione al contest. Ad esempio, se il fine dell’iniziativa è chiedere agli utenti di condividere una foto accompagnata da un hashtag specifico, spiegalo per iscritto.
  • Quali sono le regole e i parametri di partecipazione? Fai in modo che il testo integrale del regolamento sia disponibile online, magari pubblicando un apposito link che rimandi a una landing page o a un blog dedicato all’iniziativa.
  • Qual è la durata del concorso? Stabilisci una data di inizio e il termine ultimo per partecipare e assicurati che siano definiti chiaramente.
  • Hai in mente di utilizzare un hashtag per la campagna? L’utilizzo di un hashtag ti aiuterà a tenere traccia più facilmente degli utenti che decidono di partecipare. Se desideri usarne uno, ricordati di specificarlo in tutti i relativi contenuti promozionali. Oltre a ricontrollare ossessivamente l’ortografia per evitare ogni errore, ti consigliamo anche di compiere le dovute ricerche su Instagram per accertarti che il tuo hashtag non sia già usato da un altro brand, o già utilizzato per contenuti poco adatti.
  • Come pensi di informare il vincitore? Rifletti con attenzione se sia il caso di annunciare pubblicamente il vincitore o comunicare solo la notizia che è stato scelto un fortunato utente. Ad esempio, se i partecipanti sono minorenni, potrebbe essere meglio annunciare alla community solo che il vincitore è stato selezionato senza però divulgarne il nome. In ogni caso, la modalità di annuncio dovrebbe essere espressa chiaramente (potresti decidere di trasmettere l’informazione all’utente tramite direct message o taggare il vincitore in un post).

Permetti agli utenti di partecipare facilmente

Ricorda che Instagram è un social network basato principalmente sul mobile e che, come tale, richiede un’interazione attiva con il touchscreen del dispositivo invece che con la tastiera di un computer. Il processo di partecipazione al contest dovrà quindi essere il più semplice possibile, in modo da adattarsi ad una tale esperienza di navigazione. È consigliabile ridurre il numero di clic e le informazioni da cercare per massimizzare il numero di partecipanti.

Seleziona un premio adeguato

Il valore del premio dovrebbe essere tale da incentivare gli utenti a partecipare, senza però attirare la partecipazione di persone che non hanno un reale interesse nei confronti del brand. L’offerta di prodotti omaggio o una prova gratuita del servizio offerto sono entrambe opzioni valide per un concorso Instagram, poiché catturano l’attenzione di utenti che potrebbero essere interessati ad acquistare i tuoi prodotti in futuro.

Tramite un contest organizzato su Instagram, la serie televisiva indipendente EastSiders ha offerto agli utenti di partecipare come comparsa alle riprese di un episodio. E non per una scena qualunque, bensì per la scena di un matrimonio tanto attesa dai fan!

In questo caso, il premio non aveva un grande valore in termini assoluti, ma per gli appassionati della serie era un’occasione da non perdere.

Promuovi il contest anche su altri canali

Fai in modo che i tuoi follower siano a conoscenza del concorso anche se non ti seguono su Instagram. Organizza attività promozionali su altri social network per ampliare la tua audience e massimizzare il numero di partecipanti. Si tratta di un ottimo stratagemma per promuovere il tuo account Instagram presso utenti che seguono già il tuo brand su altre piattaforme, invitandoli a seguirti anche lì.

Se decidi di parlare del contest anche su altri social, non dimenticare di includere un link che permetta agli utenti di identificare facilmente il tuo account. Può sembrare ovvio, ma sono molti i brand che promuovono un Instagram contest su Twitter senza fornire un link… Anche se il tuo nome utente è identico su entrambe le piattaforme, includere un link incrementa le probabilità di accumulare nuovi partecipanti.

Massimizza il numero di potenziali partecipanti con gli ads di Instagram

Promuovere il tuo contest con gli ads di Instagram offre l’ulteriore vantaggio di raggiungere esattamente il target di utenti che ti interessa.

Misura i tuoi risultati

Identifica le metriche chiave e la frequenza di misurazione. Ad esempio, potrebbe interessarti esaminare:

  • Il numero di partecipanti e di commenti
  • I livelli di engagement
  • Il numero di nuovi follower guadagnati
  • Il traffico sul sito web o sulla landing page
  • Gli acquisti o il numero di prove gratuite
  • Il sentiment negativo e positivo

Se hai in mente di lanciare un contest con cadenza annuale, non dimenticare di mettere a confronto le performance di ogni anno. Potrebbe anche essere utile analizzare i tipi di commenti e di domande generati; ad esempio, gli utenti hanno capito le modalità di partecipazione? Com’è la qualità dei contenuti ricevuti? Hai ottenuto maggiori informazioni sui tuoi clienti potenziali?

Informazioni come queste possono farti capire come rendere più efficace il concorso per l’edizione successiva.

Identifica “custom audience” a cui indirizzare il follow-up

È probabile che il contest possa avere l’effetto di incrementare le interazioni con il tuo account Instagram nel periodo di esecuzione. Tali interazioni aggiuntive possono essere utilizzate per la creazione di un target personalizzato di utenti a cui indirizzare nuovi ads di Instagram una volta terminato il contest; in questo modo, il tuo brand continuerà a godere di visibilità presso utenti che hanno già aggiunto commenti o like ai tuoi post, ma che non seguono ancora il tuo account.

Qualche ultimo consiglio per i contest su Instagram

Acquisire familiarità con le regole dei contest non è un’attività che definiremmo “entusiasmante”, ma è di sicuro un aspetto che merita la dovuta attenzione se intendi assicurare il successo dell’iniziativa e soprattutto tutelare il tuo brand.

Ecco cosa fare e cosa non fare nell’esecuzione di un contest su Instagram.

Agisci nel rispetto della legge

Sembra quasi scontato che la maggior parte delle aziende non decida deliberatamente di ignorare le norme applicabili ad un contest su Instagram. A volte però accade, perché se ne sottovalutano i rischi. Altre volte – spesso, a dire la verità – capita invece che le norme vengano ignorate perché non si è a conoscenza della loro esistenza. C’è ancora molta confusione sull’argomento, e bisogna aggiungere anche che le norme che regolano questo tipo di iniziative possono essere assai complesse, quando i concorsi sono accessibili ad utenti sparsi in tutto il mondo.

Per prima cosa, occorre acquisire familiarità con le leggi e i regolamenti vigenti nella tua area geografica. Se però desideri consentire la partecipazione al concorso anche a utenti residenti in altri Paesi, ecco che rischi di avventurarti in territori giuridicamente complessi, e consigliamo quindi di rivolgerti ad un avvocato per la stesura del regolamento.

Crea un elenco chiaro di regole ufficiali

…E fai in modo che siano facilmente reperibili.

Un’idea potrebbe essere condividere le regole del contest sul tuo sito, includendo anche un link al profilo Instagram per tutta la durata dell’iniziativa. Oppure potresti pubblicare il regolamento nel primo commento al tuo post. In ogni caso, è importante che gli utenti sappiano dove trovare il testo integrale.

Se il contest è riservato solo a persone residenti in una specifica area geografica, consigliamo di specificare tale informazione direttamente nel post; in questo modo, potrai evitare la partecipazione indesiderata di utenti non idonei, o che non si sono presi la briga di leggere il regolamento completo.

A prescindere dalla modalità di condivisione selezionata, le regole del contest su Instagram dovranno includere anche una dichiarazione che esoneri la piattaforma da qualsiasi responsabilità associata. Quindi…

Specifica chiaramente che Instagram non è direttamente coinvolto nell’iniziativa

Stando alle linee guida di Instagram in materia, i potenziali partecipanti dovranno essere chiaramente informati del fatto che “il contest non è in alcun modo sponsorizzato, promosso o amministrato da Instagram, né organizzato in associazione con quest’ultimo.”

Evita di incoraggiare l’aggiunta impropria di tag

Va bene chiedere agli utenti di taggare se stessi o gli amici nei commenti ad un post, ma non è ammissibile promuovere l’aggiunta di tag in maniera impropria o imprecisa.

Ad esempio, non è consigliabile chiedere agli utenti di taggare il tuo brand in un’immagine non raffigurante i tuoi prodotti o servizi (meglio piuttosto incoraggiare l’uso di un hashtag ufficiale). Inoltre, taggare un amico in una foto dovrebbe essere concesso solo se l’utente in questione compare nella foto, mentre l’aggiunta di tag nei commenti costituisce una prassi accettabile.

Non richiedere il supporto di Instagram

Instagram si esprime con estrema chiarezza su questo punto: chi decide di utilizzare la piattaforma per l’esecuzione di contest dovrà farlo in totale autonomia. È specificato nero su bianco che “Instagram non fornirà alcuna assistenza nell’amministrazione di iniziative promozionali, e non potrà fornire indicazioni in merito all’eventuale necessità di autorizzazioni per l’utilizzo dei contenuti degli utenti, né sulle modalità di ottenimento di tali autorizzazioni.”

Ricorda anche che la responsabilità è tua in caso di problemi: “Gli utenti che decidono di utilizzare il nostro servizio per l’amministrazione di iniziative promozionali acconsentono a farsi carico degli eventuali rischi associati.”

Articolo tratto da 7 Winning Instagram Contest Ideas (And How To Run Your Own), pubblicato sul Global Blog Hootsuite.

Sai che puoi gestire la tua attività sui social (e i tuoi contest su Instagram) con Hootsuite? Consulta i nostri piani e scegli quello che fa per te! Intanto…

Provalo gratis!