Ti piacerebbe lavorare nei social media e ti stai domandando come fare? La strada per il successo in questo settore non è così chiara e definita come per altri tipi di carriere tradizionali (chi di voi non ha un cugino medico, avvocato, ingegnere?) ed iniziare in questo campo potrebbe disorientarti.

Per un consiglio sul mondo reale, abbiamo parlato con gli esperti di social media di Hootsuite: Trish Riswick, Social Engagement Specialist, e Brayden Cohen, Team Lead in Social Marketing e Employee Advocacy che hanno condiviso i loro migliori suggerimenti per ottenere un lavoro nei social media, dalle competenze da acquisire ai corsi da fare ai suggerimenti per il tuo CV (inclusi alcuni segnali a cui prestare attenzione quando esamini gli annunci di lavoro).

Ecco tutto quello che devi sapere su come iniziare lavorare nei social media e fare una carriera sfolgorante (così i parenti la smetteranno di paragonarti ai tuoi cugini).

EXTRA: Solo per te due modelli di Curriculum, disegnati dai nostri grafici e completamente personalizzabili, che ti aiuteranno ad ottenere il lavoro che sogni nel social media marketing. Scaricali adesso, sono GRATIS!

Che cos’è un lavoro “nei social media?”

Innanzitutto: cosa significa veramente “lavorare nei social media”?

Il lavoro di social media specialist o manager varia a seconda della dimensione e del tipo di società per cui si lavora.

Le piccole imprese hanno una singola persona che si occupa di tutti i loro account social e spesso di tutte le loro azioni di marketing, anche quelle al di fuori dei canali social.

Le aziende più grandi possono avere un team di persone dedicate alla gestione dei canali social con ruoli più specializzati, come social media strategist, community manager, o social engagement specialist.

Ecco i principali tipi di ruoli nei social media:

  • Gestione dei social media (include la strategia di social media e il monitoraggio della performance)
  • Creazione di contenuti
  • Gestione della community
  • Pubblicità sui social media

Nelle aziende più piccole, questi ruoli spesso sono ricoperti da un’unica posizione. Ciò significa che se fai domanda in un team piccolo, dovresti presentarti come generalista di social media, con ampie competenze in tutte queste aree. Se invece fai domanda per un ruolo in un team social media più grande, è bene evidenziare la tua specifica esperienza in un’area chiave.

Anche le attività quotidiane del ruolo variano da azienda ad azienda e anche di giorno in giorno. “In questo lavoro, non sei limitato da niente” dice Trish. “I social media cambiano ogni singolo giorno e occorrei adattarsi.”

Ecco alcune delle responsabilità comuni che ci si potrebbe aspettare da te come social media manager:

  • Copywriting creativo
  • Graphic design
  • Impostazione e ottimizzazione della pubblicità sui social
  • Monitoraggio della performance e analisi dei dati
  • Interazioni con la community
  • Supporto clienti
  • Pubbliche relazioni
  • Pianificazione completa delle campagne social
  • Comunicazione con gli stakeholder dell’azienda

Quindi, come vedi, un lavoro nei social media può richiedere che tu ricopra molti ruoli.

Come lavorare nei social media: 6 suggerimenti da esperti del mondo reale

1. Fai crescere la tua presenza sui social media

Costruirsi i propri account di social media è un modo molto efficace di dimostrare all’azienda che sai di cosa parli, e la cosa migliore è che puoi crearti i tuoi contenuti personali su quello che vuoi.

“Crea il tuo account social su quello che ti appassiona e investici tempo” suggerisce Brayden.

Se stai cominciando da zero, Hootsuite offre consigli su come aumentare il tuo pubblico e il coinvolgimento su Facebook, Instagram, TikTok, e altri canali social media. Niente batte la conoscenza pratica anche se non è propriamente esperienza di “lavoro”.

Se sei all’università (o persino alla scuola superiore), puoi anche assumere la posizione di social media marketing manager per un gruppo della tua scuola. “Unisciti ad un club scolastico e gestisci le loro azioni di marketing” dice Brayden.

2. Ottieni una certificazione social media

Non ci sono regole precise quando si tratta delle qualifiche per lavorare nei social media (ne parleremo in modo più approfondito più avanti), tuttavia ottenere una certificazione nei social media è senz’altro una risorsa.

“Ci sono tanti strumenti disponibili riconosciuti da chi lavora nel marketing ad es. webinar o i corsi dell’Accademia di Hootsuite” afferma Trish.

“Curando la tua formazione attraverso delle risorse gratuite, dimostri ai tuoi potenziali datori di lavoro che hai fatto i passi necessari per costruire in modo proattivo le tue competenze.” – Trish Riswick, Social Engagement Specialist di Hootsuite.

L’Accademia di Hootsuite ha tutto quello che ti serve per studiare. I corsi includono:

… e molto altro ancora ad esempio opzioni di corsi customizzati utili per costruirti un curriculum scolastico adatto ai tuoi bisogni.

Molti social network offrono anche corsi di formazione e programmi di certificazione per aiutare chi si occupa di social media ad imparare i modi migliori per utilizzare gli strumenti specifici di ogni network e mettere in evidenza quella specifica competenza sul proprio CV. Ecco alcuni esempi:

Trova altri corsi di settore nel nostro post sulle certificazioni che ti aiuteranno a migliorare le tue competenze di social media marketing.

3. Trovare lavoro attraverso i social media

Qual è il miglior modo di trovare un lavoro nei social media? Usando i social media, naturalmente. LinkedIn, “l’intelligente” nella famiglia delle piattaforme social (Instagram fa tendenza, Facebook piace alla mamma) è uno dei posti migliori per trovare un nuovo lavoro.

“Ho trovato il mio lavoro a Hootsuite su LinkedIn,” dichiara Trish. “La cosa migliore è che puoi vedere altre persone che lavorano nella società, connetterti con loro e fare domande.”

Brayden consiglia di entrare in contatto con chi si occupa del marketing nei settori in cui vorresti lavorare e di organizzare colloqui informativi informali.

file icon

EXTRA: Solo per te due modelli di Curriculum, disegnati dai nostri grafici e completamente personalizzabili, che ti aiuteranno ad ottenere il lavoro che sogni nel social media marketing. Scaricali adesso, sono GRATIS!

Scaricali adesso

LinkedIn ha anche alcuni trucchi per la ricerca di lavoro integrati nella piattaforma. “Crea una funzione su LinkedIn per la notifica di ricerca e salvataggio per parole chiave dei lavori che ti interessano” suggerisce Brayden.

Detto ciò, LinkedIn non è l’unica opzione. Puoi unirti a gruppi della community social media di Facebook o seguire figure di marketing su Instagram per trovare contatti su opportunità di lavoro.

4. Impara cosa cercare in un annuncio di lavoro nei social media

Il settore marketing è in continua espansione ed evoluzione; se digiti “social media manager” in un qualsiasi motore di ricerca di lavoro otterrai tantissimi risultati (una ricerca veloce su Indeed ha prodotto 109 risultati solo nell’area di Vancouver, Canada e Indeed è solo una delle tante bacheche online di lavoro disponibili).

Ma, come puoi distinguere una buona da una cattiva opportunità di lavoro? Ecco alcuni semafori rossi (e verdi) a cui prestare attenzione.

Semaforo rosso: Non si riesce a capire di cosa si occupa la società. E’ importante gestire i social media di una società a cui si tiene ma, se dalla descrizione del ruolo non si capisce neanche cosa fa la società, è un brutto segno. “Ho visto così tanti annunci di lavoro che non ti dicono niente dell’azienda e di cosa si occupa, ciò significa che si deve fare tutta una serie di ricerche extra. Fare domanda per un lavoro non dovrebbe essere una caccia al tesoro” afferma Trish.

Semaforo verde: C’è un buon equilibrio fra lavoro e vita privata. “Il burnout è un fenomeno comune nell’area dei social media,” afferma Brayden. L’equilibrio tra lavoro e vita privata è un argomento di cui puoi parlare l’azienda che ti interessa o anche con un contatto su LinkedIn che lavora nella stessa società. Puoi anche farti un’idea della cultura aziendale attraverso i loro post sui social media.

Semaforo rosso: La descrizione del lavoro è troppo lunga. “Una descrizione del ruolo troppo lunga può significare che chi offre il lavoro non sa bene cosa cerca o che le sue aspettative non sono realistiche” spiega Trish. “Una descrizione con cinque o sei punti specifici dimostra che l’azienda che offre il lavoro sa quali sono i suoi obiettivi.”

Semaforo verde: Ci sono opportunità di crescita. Fai questa domanda durante il colloquio di lavoro (alla fine, quando il capo chiede “Altre domande” e improvvisamente ti dimentichi il tuo stesso nome).

Semaforo rosso: Non c’è un budget per il social marketing. Per poter avere successo nel tuo lavoro, la tua società dovrebbe fornirti le risorse di cui hai bisogno, e una di queste risorse è il denaro per aumentare gli annunci e per pagare gli abbonamenti a strumenti di social marketing preziosi.

Semaforo verde: Hai il supporto di cui hai bisogno. Anche se sarai l’unico a gestire i social media, avrai bisogno degli altri. “Se il tuo team è composto da una sola persona, assicurati di avere gli strumenti e il supporto necessari per avere successo,” dice Brayden.

5. Non aver paura di fare un passo indietro

Lavorare nei social media è diverso che lavorare in qualsiasi altro settore; ciò significa che potresti non “fare carriera” nel modo tradizionale. “Entriamo in questo stato mentale in cui vogliamo fare sempre più soldi od ottenere un titolo migliore” spiega Trish, “ma qualche volta ha più valore fare un passo indietro e provare un ruolo che non ti aspettavi.”

Specialmente se stai passando alla gestione dei social media da un altro tipo di lavoro, è probabile che ti troverai in un ruolo di livello base; ciò non significa che dovrai stare lì per sempre. “Qualche volta fare un passo indietro può aprire una porta che prima non esisteva, e mi sento veramente di incoraggiare le persone a non avere paura di questo,” continua Trish. “Il più delle volte non è veramente un passo indietro ma più un riallineamento.”

6. Fai risaltare il tuo curriculum

Il tuo CV è la primissima impressione che dai al tuo potenziale datore di lavoro, e in giro c’è molta concorrenza, ecco alcuni suggerimenti per distinguersi dalla massa.

EXTRA: Solo per te due modelli di Curriculum, disegnati dai nostri grafici e completamente personalizzabili, che ti aiuteranno ad ottenere il lavoro che sogni nel social media marketing. Scaricali adesso, sono GRATIS!

Mostra la tua creatività e la tua personalità

“Il tuo curriculum non dovrebbe essere una semplice pagina con delle cose scritte, fai vedere un po’ di creatività” dice Trish. La gestione dei social media è un lavoro che richiede originalità, quindi devi mostrare questa capacità nel tuo CV. Dimostrala, non scriverla.

Brayden consiglia di dimostrare la tua personalità attraverso il design i colori o il testo che usi nel tuo curriculum. “Assicurati di rendere il tuo curriculum social-first attraverso il layout,” dice.

Modifica il tuo curriculum per ogni lavoro per cui fai domanda

Nessuno ha detto che sarebbe stato facile! Quando fai domanda per lavorare nei social media (o in qualsiasi settore, in realtà), dovresti modificare il tuo curriculum in modo che corrisponda alla descrizione del lavoro. “Includi sempre le competenze richieste sull’annuncio” consiglia Trish.

Leggi l’annuncio attentamente e assicurati che il tuo CV risponda a tutti i punti richiesti. Potresti voler persino utilizzare il linguaggio dell’annuncio per rendere più semplice abbinare la tua esperienza ai requisiti del lavoro, specialmente se la prima selezione è fatta da un software.

Mostra la tua esperienza nel settore

Non hai necessariamente bisogno di avere esperienza retribuita per mostrare il meglio di te nel tuo curriculum. Vale la pena evidenziare qualsiasi tipo di esperienza pratica concreta, afferma Brayden, “anche se si tratta di gestione dei social per un tuo account personale o per progetti scolastici che hai fatto in linea con i social media.”

Quantifica i tuoi risultati

Molte organizzazioni sono focalizzate sul dimostrare il ROI dei social, quindi mostra dell’esperienza che indichi che le tue strategie di social marketing hanno portato dei risultati. Includere i numeri dei successi dal mondo reale è una mossa vincente.

Per esempio, potresti evidenziare la crescita dei canali social durante la tua gestione, il successo delle campagne che hai creato, e così via.

Di quali qualifiche hai bisogno per lavorare nei social media?

Non è facile rispondere a questa domanda, perché dipende veramente dalla persona e dalla società.

“Abbiamo visto storie di persone su TikTok che sono diventate social media manager di grande successo con solo il diploma di scuola superiore” fa notare Trish.

Se hai un istinto naturale per il marketing e un po’ di fortuna, puoi farcela con pochissime qualifiche formali. Ma questo non è quello che accade normalmente; di seguito le qualifiche per i social media che la maggior parte dei responsabili delle assunzioni cerca:

  • Una laurea universitaria. Un’istruzione post-secondaria umanistica, specialmente in qualcosa legata alla scrittura. “Sono necessarie abilità creative di copywriting,” spiega Trish. “Essere capaci di creare contenuti non generici è più difficile di quello che molte persone pensano.”
  • Una certificazione in social media. Buone notizie: una certificazione in social media è molto più economica (e richiede molto meno tempo) di una laurea. Hootsuite offre corsi in social media attraverso l’Accademia Hootsuite e training online su social marketing gratuitamente su Youtube. Fare questo tipo di corsi ti dà un risultato concreto da inserire nel tuo curriculum che puoi citare durante un colloquio di lavoro.

Quando si tratta di lavorare nei social media, le competenze sono importanti quanto le qualifiche. Ecco le più importanti competenze di social media di cui hai bisogno, secondo chi lavora in questo ambito.

  • Essere adattabile. “Questo settore cambia alla velocità della luce! Non sto scherzando, ogni giorno c’è qualcosa di nuovo con il quale stare al passo” dice Brayden. “Devi essere a tuo agio con il cambiamento e pronto a cavalcare una nuova tendenza, cambiamento nell’algoritmo, e aggiornare la strategia dei tuoi contenuti come se non fosse un grosso problema.” Trish concorda: “I social media cambiano ogni singolo giorno e devi essere in grado di adattarti a questi cambiamenti.”
  • Essere creativo. “Il copywriting creativo è il grosso di quello che facciamo” afferma Trish. “Si parla tanto di social,” Brayden aggiunge. “Non hai bisogno di reinventare la ruota, ma hai bisogno di avere idee creative che servano ad uno scopo per il tuo brand e che coinvolgano il tuo pubblico.”
  • Essere versatile. “ Social media manager non vuol dire fare solo social media. Serve una mentalità generalista di digital marketing perché il ruolo lo richiede,” dice Brayden. “Non si tratta solo di creare video o grafiche,” aggiunge Trish.

Gestisci i social media come un professionista con Hootsuite. Programma facilmente i tuoi post, raccogli dati in tempo reale e interagisci con la tua community su più piattaforme di social media. Fai una prova gratuita oggi stesso.

Inizia subito

Fallo meglio con Hootsuite, la soluzione tutto-in-uno per la gestione dei social media. Fai crescere il tuo business, batti la concorrenza e ottieni i risultati che ti meriti.

Prova gratis per 30 giorni (Che aspetti?)