novità social

Social Media Overview: le novità social del mese di Agosto

I social non vanno mai in vacanza. Se ti sei dedicato ad un sano e meritato digital detox estivo, è probabile che ti sia perso qualche news importante. Il mese di agosto, infatti, è stato ricco di novità social: protagonista assoluto è sicuramente Mark Zuckerberg, che oltre a far parlare di sé per la sua visita in Italia – jogging intorno al Colosseo incluso – ha saputo come attirare l’attenzione grazie a importanti cambiamenti su Instagram e Facebook. Anche Twitter, però, non è rimasto a guardare.

Ecco una raccolta di tutto quello che è successo nell’ultimo mese nel panorama dei social media.

Facebook

L’algoritmo cambia di nuovo

Nel mese di giugno Facebook ha cambiato il suo algoritmo per privilegiare i contributi degli amici nel nostro news feed. Ora, però, l’algoritmo cambia di nuovo. Come riporta il blog ufficiale, la priorità del news feed è informare e rendere più accessibili i contenuti che realmente interessano agli utenti. Così, grazie ad un test condotto tra decine di migliaia di utenti in tutto il mondo – il Feed Quality Program – si è deciso di invertire la rotta. “In generale, abbiamo constatato che le persone definiscono informativo un contenuto se è legato ai loro interessi, se coinvolge le persone in discussioni più ampie e se contiene notizie sul mondo che li circonda. Può trattarsi di una ricetta, di problemi locali, o di eventi globali”, spiega il blog ufficiale. Dovremmo esserne contenti, no? Staremo a vedere.

…E anche il layout delle Pagine

Le Pagine di Facebook hanno ora un nuovo look, anche se si tratta principalmente di una nuova disposizione degli elementi chiave. 

  • Le immagini profilo appaiono in alto a sinistra della pagina e non più sull’immagine di copertina, che ora può essere vista nella sua interezza
  • Tutte le altre informazioni sull’organizzazione/società si trovano sotto l’immagine profilo
  • Il bottone della call to action è collocato ora sotto l’immagine di copertina ed appare evidenziato

novità social

Guerra al clickbait

Clickbait. Di sicuro ti ci sei imbattuto più di una volta, magari anche quest’estate. Stiamo parlando di quei fastidiosi titoli che spingono a cliccare su un articolo solo per fare traffico. Titoli fuorvianti, sensazionalistici, oppure con i classici puntini di sospensione che lasciano la notizia a metà, proprio per attirare la curiosità dell’utente. Molte pagine Facebook ne fanno uso e abuso, ma il social ha preso di nuovo posizione e stavolta fa sul serio. Il news feed mostrerà contenuti controllati da “filtri” simili a quelli per lo spam nelle email, che identificheranno frasi sospette solitamente utilizzate per il clickbait. Forse non spariranno del tutto – almeno non subito – ma almeno questa pratica sarà fortemente scoraggiata e le pagine che ne fanno uso verranno penalizzate.  

Blocchiamo…l’ad-blocker

“Quando abbiamo chiesto alle persone perché utilizzassero i software di ad-blocking, la prima risposta è stata che volevano evitare le pubblicità fastidiose. Ora, dando agli utenti più strumenti per controllare gli annunci, inizieremo a mostrare gli ads su Facebook anche a chi fa uso degli ad-blocker”. In sostanza, quindi, Facebook introduce un sistema per ridurre l’efficacia di questi software che “filtrano” la pubblicità, consentendo all’utente di controllare in modo più immediato le preferenze sugli annunci pubblicitari. Se non ci interessano i gatti, ad esempio, possiamo rimuovere questo interesse dalle preferenze; inoltre, è in arrivo un tool che consente di bloccare gli ads di aziende che ci hanno aggiunto alle loro liste clienti. Le compagnie di ad-blocking stanno già lavorando alla contromossa, ma anche Facebook, a sua volta. Chi avrà la meglio? Aspettiamo nuovi sviluppi.

via GIPHY

Instagram

Instagram Stories: arrivano le Storie

Di sicuro questa è la principale novità social del mese: Instagram come Snapchat. O quasi.

Il format di contenuti che durano solo 24 ore arriva anche sul social di mobile photography per eccellenza. Su Instagram è ora possibile creare delle Storie, cioè delle slideshow di immagini e video che raccontano la nostra giornata e poi si cancellano automaticamente. Si possono aggiungere filtri (pochi, per ora), testi e disegni, ma non si possono mettere like né commenti pubblici. A differenza di Snapchat, però, le Storie vengono suggerite da Instagram nel tab Esplora, dando così ancora più visibilità ai nostri contenuti.

novità social
Fonte: Blog Instagram

Finalmente pronti i profili business e gli insights

La notizia era stata annunciata già da mesi. Dopo un periodo di testing, finalmente anche in Italia (e in Europa) arrivano i profili business. Cosa significa? Che chi ha un’attività (o meglio, un account collegato ad una Pagina Facebook) può avere il bottone della call to action per essere contattato e posizionare i post più performanti in cima al news feed. Ma non solo: la parte più interessante riguarda gli insights, ossia i report analitici che mostrano l’andamento delle condivisioni e i dati demografici sui nostri follower, per aiutarci a rendere più performante la nostra social media strategy.

novità social
Fonte: Instagram For Business

Potremo salvare le bozze?

Sui profili di alcuni utenti è comparsa l’opzione Salva Bozze. Non è stato rilasciato alcun comunicato ufficiale e per ora la feature è in fase di testing solo su alcuni profili, ma potrebbe tornare molto utile se venisse introdotta. Perché? Attualmente le foto non possono essere salvate prima di essere condivise. Quindi, se le editiamo direttamente dall’app e poi cambiamo idea, o vogliamo fare altre prove, o non riusciamo a pubblicarle per qualunque motivo, tutte le modifiche apportate fino a quel momento andranno perse.  Con le bozze il problema sarebbe risolto e potremmo dire addio al macchinoso escamotage di editare le foto in modalità aerea per salvarle senza condividerle.

Un nuovo canale dedicato agli Eventi live

Il tab Esplora si arricchisce di un nuovo canale dedicato agli eventi live, come concerti, eventi sportivi e qualunque altra iniziativa dal vivo dedicata all’entertainment. Come già avviene in Esplora, i contenuti visualizzati sono personalizzati in base a quelli che ci interessano (o ci dovrebbero interessare) di più. Per ora la novità è stata introdotta solo negli Stati Uniti, ma presto sarà estesa a tutti gli account.

Arrivano gli ads formato slideshow

Un’altra novità in ottica business: ora è possibile realizzare degli slideshow di contenuti sponsorizzati, semplicemente assemblando immagini di cui si è già in possesso. Questi mini-video rendono ancora più immediata la creazione degli ads anche per chi non ha avanzate skill di editing: prima era infatti possibile promuovere la propria attività solo con singole foto o veri e propri video.

Using Slideshow to Create Video Ads from Instagram for Business on Vimeo.

E finalmente…lo zoom!

Giusto per tenerci sulle spine fino all’ultimo, Instagram chiude il suo intenso mese di agosto con un’altra grande novità: lo zoom sulle foto e i video. Per il momento possono beneficiarne solo gli utenti iOS, ma gli androidiani non dovranno aspettare a lungo: si tratta di qualche settimana di attesa. Ancora un po’ di pazienza…

Twitter

Un nuovo formato per gli ads: le Instant Unlock Card

Alcune importanti novità social del mese di agosto provengono anche da Twitter: il social sta lavorando sempre più in ottica business, per soddisfare le esigenze dei brand e allo stesso tempo coinvolgere maggiormente gli utenti. Questo nuovo formato introdotto per gli ads incoraggia gli utenti a twittare, di fatto dando grande visibilità ai brand: attraverso una call to action che include anche un hashtag personalizzato, l’utente viene invitato a scoprire contenuti speciali ed esclusivi, accessibili solo se si retwitta. Do ut des, insomma.

Gli sticker brandizzati

Lo scorso anno Twitter aveva introdotto gli emoji brandizzati, inaugurando l’iniziativa con Coca Cola. Adesso è la volta degli sticker e – ironia della sorte – i primi arrivati appartengono a Pepsi. I brand possono ora realizzare quattro o otto sticker personalizzati. Se un utente condivide una foto con uno sticker (ovviamente sempre attraverso un tweet), lo sticker brandizzato funziona in pratica come un hashtag: ogni volta che ci si clicca sopra, tutte le immagini contenenti quello stesso sticker verranno visualizzate. Più engagement e divertimento per gli utenti, più possibilità per i brand di veicolare la propria immagine sul social.

I filtri qualitativi

Ora, se lo desideri, puoi filtrare le tue notifiche evitando quelle provenienti da bot, spammer e troll, e scegliendo di ricevere solo quelle delle persone che segui. Per attivare il filtro dall’app, basta andare nel tab delle Notifiche, cliccare sull’icona delle impostazioni e attivare “Filtro qualitativo” (da desktop, invece, accedere alle Notifiche da Impostazioni e attivare allo stesso modo il filtro).

Un nuovo bottone per ricevere i messaggi privati direttamente dai siti

Con questo nuovo bottone, gli utenti che stanno navigando su un sito possono mandare un messaggio privato direttamente dal sito, con un semplice click, all’account Twitter collegato. Si tratta di un ulteriore passo in avanti per incoraggiare gli utenti ad utilizzare i direct message al posto dei tweet, quando hanno bisogno di assistenza (o quando devono lamentarsi per qualche problema, cosa molto frequente).

 

Confronta i nostri piani