ads nelle instagram stories

Come utilizzare gli ads nelle Instagram Stories: 6 consigli dal Team Social di Hootsuite

Da marzo 2017 tutti gli account aziendali possono utilizzare gli ads nelle Instagram Stories. Il nostro Team Social si è subito lanciato in questa avventura per scoprire il nuovo formato pubblicitario, e dopo alcuni mesi di testing possiamo darti ora qualche consiglio per ottenere il massimo da questa feature.

#1 È meglio iniziare con contenuti già esistenti

Per creare contenuti efficaci su Instagram (come sugli altri social) bisogna procedere per tentativi e mettere in contro eventuali errori. Tuttavia, questo approccio può risultare particolarmente costoso se non sai cosa vuole la tua audience.

Prima di dedicare tempo e sforzi alla creazione di ads specifici per Instagram, riproponi i contenuti che hai condiviso organicamente, in modo da farti un’idea del tipo di engagement che potrebbero ottenere. Prova a effettuare alcuni test riproponendo diversi tipi di contenuti. Ricorda di stabilire una serie di criteri per ognuno, in modo da capire con esattezza cosa stai testando.

Inizialmente abbiamo usato dei video grafici perché erano contenuti già a nostra disposizione. Dopo aver riscontrato che non erano abbastanza efficaci, siamo passati ad una strategia diversa, ma questo test iniziale ci ha consentito di comprendere cosa volesse la nostra audience e perché.

#2 I video con scene reali creano più conversion rispetto ai video grafici

La maggior parte delle Instagram Stories è costituita da scene di vita reale, ed è questo che gli utenti preferiscono. I video grafici, al contrario, non corrispondono a quello che gli utenti visualizzano normalmente e al loro gusto. Ecco perché i contenuti dei nostri ads non hanno ottenuto il successo che ci aspettavamo.

Quando crei la tua Storia, pensa ai tuoi utenti: cosa si aspettano di vedere? Fai in modo di creare ads che non si discostino troppo da quell’esperienza.

#3 È più facile che i tuoi ads ottengano maggiore engagement dai follower già esistenti

Facebook, che possiede Instagram, ti consente di impostare come target degli annunci gli utenti che hanno apprezzato i contenuti pubblicati su una delle due piattaforme.

Abbiamo ottenuto risultati positivi presentando i nostri annunci per Storie di Instagram a utenti che avevano già interagito con i nostri contenuti, mettendo Mi piace a un video di Hootsuite su Facebook o a una foto su Instagram, per esempio. Gli inserzionisti possono usare questi dati sull’engagement per creare il proprio pubblico.

L’idea di suscitare nuovamente l’attenzione degli utenti è estremamente efficace, perché si è sicuri di rivolgersi a un pubblico che era già interessato ai nostri contenuti.

Inoltre, è possibile rivolgersi allo stesso pubblico sia su Facebook che su Instagram. Per esempio, se alcuni tuoi video sono molto popolari su Facebook, potresti provare a coinvolgere il pubblico di questo social anche su Instagram, pubblicandoli come ads nelle Instagram Stories.

#4 È importante rispettare le specifiche degli ads 

Accertarsi di rispettare le apposite specifiche del formato è un aspetto importante (anche se spesso trascurato) nella creazione di ads. Quelli per le Instagram Stories presentano requisiti diversi rispetto ad altri tipi di ads, per cui è importante conoscerli prima di creare nuovi contenuti.

  • Dimensione massima dei file
  • Lunghezza dei video
  • Dimensioni
  • Codec supportati

Se vuoi usare i video che già hai a disposizione, verifica che rispettino tutti questi requisiti.

#5 I parametri UTM sono il modo più semplice per monitorare l’andamento dei post

Assicurati di proporre una CTA chiara, che inviti gli utenti a scorrere verso l’alto per arrivare a un link. Inoltre, inserisci un parametro UTM per monitorare il modo in cui gli utenti interagiscono con i tuoi contenuti. Per indicare all’utente che doveva scorrere verso l’alto per ottenere ulteriori informazioni, abbiamo usato frecce, sticker e testi orientati all’azione: hanno funzionato tutti benissimo.

#6 Gli ads pensati per i dispositivi mobili hanno un rendimento migliore

Oltre l’80% degli utenti dei social media accede da un dispositivo mobile.

Ecco perché ogni ads nelle Instagram Stories dovrebbe essere ottimizzato per il mobile. Ciò significa tenere conto delle dimensioni del testo, dell’orientamento verticale degli ads e della reattività dei dispositivi mobili. Inoltre, dovresti creare ads ottimizzati per la visualizzazione senza audio (con didascalie e simili), in modo che gli utenti possano guardarli senza auricolari.

Gli ads nelle Instagram Stories sono un modo divertente per raggiungere nuovi utenti sui social. Considerando le feature per il targeting del pubblico messe a disposizione da Facebook e il numero di  utenti di Instagram in continua espansione, vale decisamente la pena di fare un tentativo.

Gestisci la tua presenza su Instagram e gli altri social media con le soluzioni Hootsuite.

Provalo gratis!