Una storia tutta italiana: il successo di Cento Vigne Italia attraverso i social

Blog   /   Social

Come adattarsi alle nuove strategie di social media marketing ed avere successo nel settore enologico

Cento Vigne Italia 1

Cento Vigne Italia ha scoperto il segreto per l’e-commerce del vino: raccontare storie, focalizzarsi sui clienti e i condividere informazioni di qualità su diversi canali social. Gian Piero Staffa, la cui azienda ha sede nelle vicinanze di Bologna, potrebbe essere presentato come un venditore di vini: una definizione riduttiva che spiegherebbe solo una parte della sua storia. Dopo una lunga carriera di successo nel marketing e nella comunicazione, Gian Piero ha creato Cento Vigne Italia, un sito e-commerce di successo che vende  vino in tutto il mondo. E gran parte del suo successo deriva proprio dal passaggio che Gian Piero stesso ha fatto dalle strategie di vendita tradizionali alla creazione di una community online attraverso i social media.

Scarica il case study

Ecco come un professionista del marketing tradizionale è riuscito ad andare oltre gli strumenti tradizionali e a sfruttare i social media per la propria attività

Alla base di Cento Vigne Italia c’è una piattaforma di B2B che mette in contatto piccoli produttori di vino in Europa con professionisti del settore enologico in tutto il mondo. Gian Piero era già impegnato nella pubblicazione di contenuti relativi al settore enologico su due blog in lingua inglese con l’obiettivo di presentare questi vini ad un pubblico internazionale: Italy Fine Wines e France Fine Wines (successivamente trasformate in due guide digitali sui vini).

Sebbene all’inizio non fosse un esperto di nuove tecnologie, sapeva che i social media avrebbero cambiato il modo di proporre prodotti e servizi da parte dei venditori a un pubblico interessato e internazionale. Il suo modus operandi si era da sempre focalizzato sulla capacità di adattarsi ai cambiamenti ed era consapevole delle innumerevoli possibilità che i social media offrivano per raggiungere un numero di persone molto più ampio dei media tradizionali. Gian Piero si è reso subito conto che i contenuti visivi rappresentano una componente essenziale social media. Ha iniziato principalmente presentando infografiche interattive e accattivanti (create internamente) e personalizzando i contenuti in base agli interessi dei suoi follower su ogni account.

“Ho imparato subito durante i miei tentativi nel mondo social, soprattutto su Twitter, che le persone non reagiscono positivamente all’approccio “vendi, vendi, vendi” a cui ero abituato. Ho cominciato ad ascoltare e a parlare con il mio pubblico e così i canali social hanno cominciato a svilupparsi con rapidità. L’uso di Hootsuite per ascoltare quello che i miei follower volevano comunicarmi ha funzionato molto bene”. – Gian Piero Staffa, Cento Vigne Italia

Tre siti unici nel loro genere e un unico imprenditore con poco tempo a disposizione: in che modo Hootsuite ha aiutato Gian Piero a organizzare il suo lavoro con Cento Vigne Italia

Cento Vigne Italia 2

I vini che Gian Piero presenta sui suoi siti non sono necessariamente disponibili nei normali punti vendita, per cui il suo obiettivo consiste nell’istruire, informare e intrattenere le persone per creare una base clienti solida e coinvolta. Grazie all’ampia scelta di vini di piccoli produttori, Cento Vigne non è solo un sito di e-commerce ma è anche un punto informativo su diverse tipologie di vini, sulle cantine, sulle diverse aree di produzione in Europa, nonché sulla loro storia e cultura. Gian Piero è ora perfettamente in grado di entrare in contatto con un vasto pubblico internazionale attraverso i social media e Hootsuite è parte integrante di questo successo.

Gian Piero usa Twitter, Facebook, Google+, Pinterest, Slideshare, LinkedIn e YouTube per creare traffico a partire dai contenuti che pubblica in ognuno dei tre siti da lui gestiti (quindi tre tipologie di destinatari completamente diverse): un’enorme mole di lavoro. Inoltre, è membro di oltre 40 gruppi di LinkedIn per cui è attivo complessivamente su più di 50 account social. Con solo un’ora al giorno a disposizione per la loro gestione, Gian Piero si affida a Hootsuite per essere sempre organizzato e aggiornato su quello che dice il suo pubblico. Prima di scoprire Hootsuite, Gian Piero si collegava separatamente a ogni account social di ognuno dei suoi siti web: una gran perdita di tempo ogni giorno. Ora invece, può dedicare più tempo alla creazione di contenuti e alla conversazione con i propri follower.

Quando ha iniziato ad usare Twitter (in modo specifico per Italy Fine Wines), in otto mesi è arrivato a 3.500 follower. Dopo il successo iniziale, usando Hootsuite, ha ottenuto un incremento senza precedenti: in soli quattro mesi, il numero di follower è aumentato di oltre il 400%, fino ad arrivare a 15.000.

“Il nostro obiettivo era comunicare alcuni dati sulla produzione vinicola e descrivere al nostro pubblico aree geografiche e denominazioni. In un mondo in cui proliferano le informazioni scritte, le persone prestano attenzione ai contenuti visivi: è più facile guardare e ricordare”. – Gian Piero Staffa, Cento Vigne Italia

Il multi-tasking semplificato

Quando Gian Piero ha creato i suoi primi due blog, l’obiettivo del suo lavoro era meno ambizioso, ed era ampiamente in grado di destreggiarsi tra varie attività senza alcuna assistenza esterna. Quando i suoi siti hanno cominciato a crescere, si è reso tuttavia conto che aveva bisogno di organizzarsi, se voleva continuare a creare contenuti di qualità e a mantenere vivo l’interesse del pubblico.

Una delle prime cose fatte è stata creare varie schede su Hootsuite per gestire separatamente tutti i suoi canali social, tra cui Twitter, LinkedIn, Facebook e YouTube. Ora può monitorare ogni canale grazie alle varie colonne inserite in ogni scheda. Ad esempio, avendo tre account Twitter (uno per ogni sito), ha creato 3 schede, una per ogni account, con all’interno varie colonne.

Attraverso la programmazione e la pianificazione, Gian Piero ha cambiato il suo modo di lavorare, in meglio. Anche se ora passa molto del suo tempo in riunioni, grazie alla programmazione anticipata riesce comunque a gestire i suoi social nei momenti in cui il suo pubblico è più attivo, fase del giorno che coincide, in gran parte, con il momento più impegnativo della sua giornata lavorativa. Grazie alla programmazione, può pubblicare i suoi post nelle ore di maggior traffico senza dover per questo rinunciare ai suoi impegni.

E nel momento in cui ha iniziato a collaborare con un’altra persona sul sito France Fine Wines, Gian Piero ha iniziato a usare i Team di Hootsuite. Le funzionalità dei Team consentono il lavoro di squadra e, nel caso di Cento Vigne, di pubblicare contenuti sui relativi profili in modo veloce e trasparente da posizioni fisiche diverse. Questo livello di collaborazione e questo alto livello di efficienza sarebbero stati molto più complessi, se non impossibili, se Gian Piero avesse continuato ad accedere separatamente a ogni singolo profilo.

Integrare lo sviluppo personale e professionale per avere successo nel social media marketing

Gian Piero ha sempre accolto nuove tendenze e nuove tecnologie con entusiasmo ed è grazie a questo suo approccio che, da venditore tradizionale, è diventato un comunicatore internazionale esperto di nuove tecnologie. Ha cominciato con le campagne e-mail per entrare in contatto con nuovi clienti e, passando poi ai social media con l’aiuto di Hootsuite, è arrivato a padroneggiare l’arte dei social. Ora tiene corsi sul social media marketing e nel suo settore è considerato un influencer.

Anche l’app YouTube di Hootsuite si è dimostrata estremamente utile: gli ha infatti permesso di essere più attivo su questo canale, e questo ha avuto un impatto positivo sulla sua reputazione a livello internazionale: caricando i video delle sue partecipazioni come speaker a eventi e incontri, la sua immagine di professionista ed innovatore nel social media marketing ha riscosso successo anche all’estero.

Hootsuite ti aiuta a fare di più con i social media, consentendoti di programmare centinaia di post in anticipo, misurare il tuo impatto con report analitici in tempo reale, condividere i carichi di lavoro e collaborare in team

Confronta i nostri piani